Borsa cinese: conviene investire? Andamento e quotazioni in tempo reale

La recente e prepotente crescita economica della Cina ha attirato le attenzioni di tantissimi investitori; ovviamente questo riguarda anche la Borsa cinese e i principali indici e titoli che vi sono quotati. Anche se si tratta di un mercato piuttosto chiuso (ci sono banche d’affari e grandi investitori che sono particolarmente influenti) ci sono degli strumenti che permettono di entrarci, ma conviene davvero investire nella Borsa cinese? Diamo uno sguardo all’andamento delle quotazioni i tempo reale e cerchiamo di fare il punto della situazione.

Conviene investire nella Borsa cinese?

Esistono tre categorie di azioni cinesi: ci sono le azioni A, che sono negoziate in valuta locale e riservate agli investitori cinesi (anche se gli investitori professionali esteri possono operare, seppur rispettando certe limitazioni), le azioni B, emesse sempre da società cinesi e negoziate in valuta estera (sono aperte anche agli investitori esteri) e le azioni di Hong Kong (o azioni H), titoli emessi da azioni cinesi quotati alla borsa di Hong Kong e aperti agli investitori stranieri. Ma un piccolo investitore come può fare per investire in quella che è la seconda economia del pianeta?

Considerando che per gli investitori privati l’acquisto diretto è vietato, le modalità da seguire per investire nella Borsa cinese sono fondamentalmente due: i fondi di investimento specializzati sull’azionario e l’obbligazionario cinese e gli strumenti indicizzati ETF. Per capire se investire nel grande Paese asiatico conviene o meno bisogna fare diverse valutazioni. Innanzi tutto bisogna comprendere che il mercato azionario rappresenta solo il 10% del PIL cinese (negli Stati Uniti rappresenta più del 35%), che è caratterizzato da quell’elevata volatilità tipica dei mercati emergenti e che a livello di trasparenza e di tutela degli investitori ci sono ancora dei grandi passi in avanti da fare. Considerato quanto detto si può dire che è vero che investire nella Borsa cinese può essere conveniente, ma bisogna farlo con prudenza, magari non superando il 15% del proprio portafoglio.

Come seguire l’andamento e le quotazioni di indici e azioni cinesi in tempo reale

Oltre ai singoli titoli azionari può esser molto interessante valutare gli indici di Borsa; da qualche mese sono iniziate le contrattazioni anche sul nuovo listino Star Market, che può essere considerato l’equivalente cinese del Nasdaq, ovvero l’indice che raccoglie le azioni delle società innovative. Tra gli indici più importanti si possono menzionare il CSI 300 o l’FTSE China 50; per seguire l’andamento degli indici e le quotazioni dei titoli della Borsa cinese in tempo reale è sufficiente collegarsi ai siti specializzati in mercati e finanza: con una semplice ricerca su Google ed un po’ di attenzione sarà possibile trovare sul web tutte le informazioni che occorrono.